ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VARESE 5 ’’DANTE ALIGHIERI’’

ESAMI FINE 1° CICLO - ISTRUZIONI PER L’USO

giovedì 4 giugno 2009

ESAMI DI LICENZA MEDIA

INFORMAZIONI UTILI

Che cos’è l’esame di Licenza Media

Le prove scritte

Il colloquio

La valutazione finale

La certificazione delle competenze di fine ciclo

CHE COS’È L’ESAME DI LICENZA MEDIA

L’esame di licenza media è un esame di Stato e costituisce l’accertamento che conclude il 1° ciclo di Istruzione.

Nello scrutinio di fine anno i docenti esprimeranno un giudizio di idoneità o non idoneità per l’ammissione all’esame sulla base della valutazione degli apprendimenti conseguiti al termine dell’anno scolastico. In merito al giudizio di ammissione, che secondo il DPR n. 122 del 22/6/2009 dovrà essere espresso dal “Consiglio di classe in decimi, considerando il percorso scolastico compiuto dall’allievo nella scuola secondaria di primo grado”.

L’esame di licenza media consiste nello svolgimento di: • • Prove scritte di italiano, matematica, inglese, seconda lingua straniera e prova nazionale; • • Un colloquio pluridisciplinare nelle seguenti materie: italiano; storia ed educazione civica; geografia; scienze matematiche, chimiche, fisiche e naturali; lingua straniera; educazione artistica; educazione tecnica; educazione musicale; educazione fisica: La religione e l’informatica non sono materie d’esame.

LE PROVE SCRITTE Le prove scritte saranno sorteggiate direttamente dagli alunni la mattina stessa della prova tra tre terne diverse ma equivalenti fra loro

ITALIANO (4 ore) è consentito l’uso del vocabolario e dizionario sinonimi/contrari Le tracce per la prova scritta, in numero di tre, fra le quali il candidato opererà la scelta, sono formulate in modo da rispondere quanto più possibile agli interessi degli alunni, tenendo conto delle seguenti indicazioni di massima: • • Esposizione in cui l’alunno possa esprimere esperienze reali o costruzioni di fantasia, sotto forma di cronaca o diario o lettera o racconto ecc.; • • Trattazione di un argomento d’ interesse culturale o sociale che consenta l’esposizione di riflessioni personali; • • Relazione su un argomento di studio, attinente a qualsiasi disciplina

La prova scritta dovrà accertare la coerenza e la organicità del pensiero, la capacità di espressione personale ed il corretto uso della lingua.

MATEMATICA (3 ore)consentito l’uso delle tavole numeriche e degli strumenti specifici . Non è consentito l’utilizzo della calcolatrice. La prova deve tendere a verificare le capacità e abilità essenziali indicate dai programmi ministeriali, con riferimento ad un certo numero di argomenti, scelti tra quelli maggiormente approfonditi nel triennio. A tal fine si darà una prova che dovrà riferirsi a più aree tematiche ed a diversi tipi di conoscenze. La prova sarà articolata su quattro quesiti che non comportino soluzioni dipendenti l’una dall’altra. I quesiti possono toccare sia aspetti numerici, sia aspetti geometrici; uno dei quesiti riguarderà gli aspetti matematici di una situazione avente attinenza con attività svolte nel campo delle scienze sperimentali, dell’ed. tecnica o di altri ambiti di esperienza.

LINGUA INGLESE (3 ore)è consentito l’uso del vocabolario bilingue La prova deve avere carattere nettamente produttivo, essa si articola su due tracce, sulle quali gli allievi eserciteranno la loro scelta, che possono essere elaborate dagli insegnanti sulla base delle seguenti indicazioni di massima: • • Riassunto di un brano; • • Composizione di lettere personali; • • Composizione di un dialogo; • • Completamento di un dialogo; • • Risposta a domande relative ad un brano che viene proposto per la lettura.

L’alunno dovrà esprimersi in lingua straniera ed i criteri di valutazione terranno conto delle capacità di comprensione e di produzione.

2^LINGUA STRANIERA (3 ore) è consentito l’uso del vocabolario bilingue Anche questa prova dovrà avere carattere produttivo, essa si articolerà su due tracce, sulle quali gli allievi eserciteranno la loro scelta, che possono essere elaborate dagli insegnanti sulla base delle seguenti indicazioni di massima: • • Composizione di lettere personali; • • Composizione di un dialogo; • • Completamento di un dialogo; • • Risposta a domande relative ad un brano che viene proposto per la lettura.

PROVA NAZIONALE INValSI (2 ore) La prova sarà divisa in due sezioni. 1. La prima, che riguarda l’italiano, dovrà accertare la comprensione della lettura, ovvero testo narrativo seguito da quesiti, e le conoscenze grammaticali, per le quali sarà predisposto un questionario specifico. I quesiti – come afferma il ministero nella circolare n. 32 del 14 marzo scorso – potranno essere sia a scelta multipla che a risposta aperta. 2. Nella seconda parte della prova, che riguarda la matematica, si propongono quesiti a scelta multipla e a risposta aperta sulle seguenti aree: numeri, geometria, relazioni e funzioni, misure, dati e previsioni.

A differenza delle prime quattro verifiche (che vengono stabilite dalle singole commissioni d’esame) la prova nazionale sarà comune a tutte le scuole. Alla commissione resterà, però, il compito di valutare i risultati ottenuti dagli studenti.

Il tempo di somministrazione, per ogni fascicolo, è 60 minuti escluso il tempo di consegna e di lettura delle istruzioni, le stesse in entrambi i fascicoli. La procedura di svolgimento della prova è la seguente: • consegna fascicolo 1; • lettura istruzioni; • inizio e fine lavoro (60 minuti); • ritiro fascicolo 1; • pausa (15 minuti); • consegna fascicolo 2; • inizio e fine lavoro (60 minuti); • ritiro fascicolo 2; • fine prova.

IL COLLOQUIO PLURIDISCIPLINARE

La commissione imposterà il colloquio in modo da consentire una valutazione complessiva del livello raggiunto dall’allievo nelle varie discipline e dovrà svolgersi con la maggiore possibile coerenza nella trattazione dei vari argomenti. Durante la prova orale sarà dato spazio alle discipline per le quali non sono previste prove scritte.

VALUTAZIONE FINALE DEI RISULTATI DEGLI ESAMI

La sottocommissione esaminatrice (costituita dai componenti del Consiglio di classe e dal Presidente), sulla base dell’ evoluzione triennale, del rendimento del terzo anno, nonché delle risultanze degli esami:

All’esito dell’esame di Stato concorrono gli esiti delle prove scritte e orali, ivi compresa la prova INValSI, e il giudizio di idoneità. Il voto finale è costituito dalla media dei voti in decimi ottenuti nelle singole prove e nel giudizio di idoneità, arrotondata all’unità superiore per frazione pari o superiore a 0,5. (art.3 DPR 122/09)

Ai candidati che conseguono il punteggio di dieci decimi può essere assegnata la lode da parte della commissione esaminatrice con decisione assunta all’unanimità.

•Il Consiglio orientativo potrà essere modificato o integrato.

LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

La certificazione delle competenze, anch’essa espressa in decimi ai sensi della L. 169/2009 e del DPR 122/2009, viene rilasciata alla fine del 1° ciclo, dunque alla fine degli esami, e costituisce un documento aggiuntivo e integrativo del diploma e della scheda di valutazione. La certificazione delle competenze di fine ciclo, in Italia, è ancora in fase sperimentale. La certificazione non deve essere confusa con la valutazione.

La valutazione è l’espressione di un giudizio che si fonda su vari elementi che rappresentano un itinerario complesso. Pertanto, per esprimere un giudizio valutativo finale i docenti tengono conto non solo delle verifiche di apprendimento svolte durante l’anno scolastico per le varie discipline, ma anche dei comportamenti degli alunni, della costanza nell’impegno, dell’andamento dei risultati (miglioramenti/peggioramenti), quindi dei progressi realizzati nel triennio, delle attitudini e delle capacità personali e del grado complessivo di maturazione raggiunto.

La certificazione descrive, solo per alcune competenze-chiave, ciò che l’alunno ha dimostrato di saper fare. L’assenza di una certificazione non pregiudica l’acquisizione del titolo di diploma ed il superamento degli esami perché corrisponde soltanto al non raggiungimento di una competenza accettabile pubblicamente attestabile.


Home page | Contatti | Mappa del sito | Admin | Statistiche delle visite | visite: 825241

Sito realizzato con SPIP 1.9.2d + ALTERNATIVES

     RSS it RSSSc. sec. di 1° grado "DANTE ALIGHIERI" RSSDOCUMENTAZIONE RSSEsami   ?

Creative Commons License